Skip to content

La catena umana

11 maggio 2011

E’ una lacrima che scorre sulla carta l’orma che lascia un bambino passato di mano in mano dal barcone allo scoglio. “Catena umana” l’avete chiamata ed è un ossimoro dolce quella “catena” che si unisce alla parola “umano”. E non c’è un’altra risposta possibile ai razzisti, agli xenofobi, agli annaffettivi: catena umana. Nella notte di onde. Nella voce del guardacoste. Negli occhi vivi di quel neonato. Negli occhi angosciati e fermi di quella madre che lo ritrova, lo riprende, lo abbraccia. Non avranno scampo, gli indifferenti assassini, mentre con tutte le nostre forze offriremo scampo a chi chiede soltanto di essere. Umano.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: