Skip to content

Nessun “compagno” per l’amico Vendola

16 luglio 2011

Nessuno stupore di fronte alla boutade vendoliana di voler abolire la parola “compagni” in favore di un più… narrativo “amici”. Intanto perché questa scelta conferma la devota vicinanza e assonanza del Governatore della Puglia con gli ambienti demo-cristiani, ma anche perché è comprensibile che, nell’era di Facebook, sia più facile per Vendola avere amici che compagni! Lo sa furbescamente bene e, anzi, se su Facebook ci fosse l’opzione “fratelli”, gli andrebbe ancora meglio. Ma la cosa riguarda solo lui e altri affabulatori: basterà un clic per essergli amici in un istante e forse anche per votarlo! Invece per essere compagni ci vuole una vita intera di ideali comuni, di battaglie al fianco gli uni degli altri, di accese discussioni nel cuore della notte, di condivisione continua di realizzazioni e frustrazioni, personali e collettive, che sono il “pane” del rapporto interumano reale (e non virtuale). Se per Vendola questo non è importante, per noialtri sì: infatti continueremo a chiamare “compagni” i nostri veri amici.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: