Skip to content

Cosa passa il convento?

4 gennaio 2012

E’ ancora cocente la censura preventiva operata dalla Regione Friuli nei confronti di Marco Bellocchio, che si è visto negare un importante finanziamento al suo nuovo film “La bella addormentata” prima ancora di aver girato un solo ciak e senza che alcuno sia ancora a conoscenza della sceneggiatura. La sola idea che testamento biologico ed eutanasia possano fare da sfondo alle immagini del Maestro piacentino ha fatto montare su tutte le furie i cultori della vita… prenatale e vegetativa. Per contrappasso, sarà consentito a chi non ha la televisione di commentare la nuova fiction della Fininvest “Il tredicesimo apostolo” pur senza averne visto un solo fotogramma, ma avendone letto diffusamente sui quotidiani. Si può immaginare che questa nuova idea clerico-thriller, a metà tra Dan Brown e Sandro Veronesi, non indagherà davvero sulla Chiesa e sulla fede come promesso dal tam-tam pubblicitario? Si può scommettere, cioè, che non si parlerà dei diktat bioetici, delle ingerenze e complicità politiche, delle evasioni fiscali e soprattutto dei crimini di pedofilia perpetrati da Santa Madre Chiesa dentro e fuori il nostro Paese?

Advertisements
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: