Skip to content

Prevenzione radicale e vescovi abortisti

1 marzo 2012

Ancora una volta (1 marzo) il quotidiano della Cei, L’Avvenire, se la prende con tre donne Radicali: Emma Bonino, Filomena Gallo e Chiara Lalli. Peccatrici e ree confesse, per aver affermato pochi giorni fa, con voce nonviolenta ma risoluta, che i farmacisti non hanno alcun diritto di “obiettare” contro la somministrazione della “pillola del giorno dopo” e che aiuteranno legalmente tutte le donne che non otterranno immediatamente quel farmaco contraccettivo “urgente” (lo dice il nome stesso). Ancora una volta i vescovi, un gruppo monosessuale per statuto e sterile per voto, fanno la voce grossa contro le donne in generale e la loro volontà o meno di affrontare una maternità. Ma lo fanno senza tema di contraddizione: negando, cioè, o incitando gli obiettori a negare, un farmaco che di fatto impedirebbe alla donna di dover eventualmente ricorrere a un aborto chirurgico. Solito paradosso clericale: sfavorire la contraccezione (come, del resto, la diagnosi preimpianto degli embrioni) e di fatto favorire un successivo ricorso all’aborto. Che è ancora previsto dalla legge italiana, pur a dio dispiacendo, ma che, per le donne, continua a essere una scelta drammatica.

Annunci
7 commenti
  1. silvia permalink

    articolo sintetico ma perfetto.. complimenti all’autore!

      • … Vesvovi, uomini che per scelta ( imposta ) sono celibi, casti (?), puri (?) e non adulteri (?) tornano a partlare di aborto intervenendo nei fatti intimi delle coppie e in particollare delle donne sia pubblicamente attraverso la stampa che attraverso la confessione auricolare violando una legge italiana sulla pivacy… Gesu’ Cristo ha scelto i suoi discepoli proprio fra gente regolarmente coniugata come il presunto loro primo Papa Pietro… Vescovi, Cardinali e lo stesso capo di Stato Sig. Giuseppe Ratzinger dovrebbero occuparsi d’altro cosi’ come accogliere i clandestini che scappano dalla guerra, dalla miseria e dalla fame accogliendoli nelle loro strutture, nei loro alberghi, ospedali, conventi attingendo dalle loro grandi risorse piuttosto che attingere dalle casse dello Stato Italiano ridotto allo stato fallimentare…Si occupassero della cleropedofilia sparsa in tutto il mondo e introducessero una legge che il sacerdote, prima ancora della consacrazione convoli a giuste nozze cosi’ come fa la Chiesa Ortodossa.

  2. Informare per Resistere, 02.03.12:
    http://www.informarexresistere.fr/2012/03/02/prevenzione-radicale-e-vescovi-abortisti/#axzz1o1txoX8J

    Il Secolo XIX, 03.03.12
    “Pillola del giorno dopo, io sto con Emma Bonino”:

    • …I preti devono fare gli ecclesiastici e non i politici,..Parlare delle cose divine non delle cose terrene altrimenti prendessero una zappa, provassero a zappare per conoscere cosa significhi lavorare e guadagnarsi il pane col sudore della fronte.

Trackbacks & Pingbacks

  1. Prevenzione Radicale e vescovi abortisti | Informare per Resistere
  2. Prevenzione Radicale e vescovi abortisti | FiascoJob Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: