Skip to content

Eretici, attenti

12 gennaio 2013

guzzantipizzarroRecentemente, per il mio modesto ruolo di “opinionista epistolare”, sono stato attaccato per ben due volte, in poco più di due settimane, dal quotidiano Avvenire. Il giornale della Conferenza episcopale italiana ha scritto, senza che io abbia potuto esercitare alcun diritto di replica, che sarei “un grafomane… che sempre ce l’ha con la Chiesa, i preti, i cattolici”. Nonostante il mio mestiere sia, invece, quello di scrittore e di giornalista regolarmente iscritto all’albo. E nonostante io non abbia mai scritto nulla contro i cattolici in quanto tali. Hanno scritto persino che provano “pietà” per me (sic!). Intanto, proprio in questi giorni, il bravo Corrado Guzzanti, cui va tutta la mia stima e solidarietà, rischia la chiusura del suo programma (avrebbe “offeso i sentimenti di quanti liberamente professano una confessione religiosa”) solo per essersi permesso di ironizzare sulla ingerenza della Chiesa sui diritti civili del nostro Paese. Ergo, in questo medioevo italiano, sembra valere un solo precetto: tacitare chi liberamente esprime il proprio pensiero “fuori” da una confessione religiosa; insultarlo, biasimarlo e censurarlo; esprimergli pietà. Si vede che non hanno trovato da accendere.

Annunci

From → L'Espresso.it

5 commenti
  1. Michele permalink

    Vado Oltre. Per me, chi “liberamente professa ecc ecc” Offende chi gli sta intorno ed i sentimenti di costui. A me, personalmente, la fede, Qualunque fede, mette pruriti repressivi e coercitivi indegni. Soprattutto quando sono costretto, e capita più volte ogni giorno, a constatare la pervasiva ed asfissiante ingerenza della chiesa in tutte le istituzioni, in tutti i dibattiti che con la fede nulla dovrebbero avere a che fare, nei gangli del vivere civile e auspicabilmente Laico di un paese – il nostro – che meglio sarebbe definire colonia del Vaticano.

  2. Il problema è che ormai non è possibile discutere sul tema della religiosità, al di la di qualsiasi sua specifica declinazione. Ci vogliono costringere a “credere” che la religiosità in qualche modo sta scritta nei geni, che sia intrinseca alla struttura del
    pensiero umano. Ipotizzare che la religiosità sia invece l’espressione metaforica del pensiero irrazionale, (che quello si è intrinseco alla struttura del pensiero umano!) invece è perversione da condannare! Paolo! Quanto ci impiegherai a capire che sei fortunato per non essere ancora stato arrostito???? senza nemmeno essere stato costretto ad abiurare!!!

    • Carlo, l’ho scritto perché non mi hanno ancora arrostito: “Si vede che non hanno trovato da accendere”…

  3. dà gran fastidio, a chi è abituato ad un minimo di razionalità, leggere o ascoltare affermazioni declamate come verità assolute, senza almeno uno straccio di valido argomento a sostegno. L’arcivescovo Vincenzo Paglia ha dichiarato: “Il bambino deve nascere e crescere all’interno di quella che, da che mondo è mondo, è la via ordinaria, cioè con un padre e una madre”. Dove sta scritto, chi ha stabilito che un bambino deve nascere e crescere all’interno di quella che sarebbe la via ordinaria? E chi può dimostrare che bambini cresciuti all’interno di vie “straordinarie” non possano essere più felici di bambini nati e cresciuti all’interno di vie ordinarie? Dove sono le statistiche che lo provano? Nella mente dell’arcivescovo? Altra sentenza del prelato: “L’adozione dei bambini da parte degli omosessuali porta il bambino a essere una sorta di merce”. Si dà il caso che io conosca felicissime piccole merci sane e belle, che stanno crescendo all’interno di vie “straordinarie”, e si dà il caso che esistano moltissimi bambini infelici che crescono all’interno di vie ordinarie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: