Skip to content

Roma: la grande nefandezza

18 marzo 2014

convegno

I privilegi e gli abusi, i festini e gli illeciti: la Capitale è proprietà di una casta feudale che ha superato i limiti della partitocrazia e sta affondando in uno stagno tutt’altro che trasparente di debiti. La giustizia negata soprattutto agli “ultimi”, i mancati servizi pubblici locali, il pessimo stato dell’ambiente e della stessa aria che respiriamo, la totale assenza delle istituzioni e della magistratura nella tutela dei diritti civili, sociali, economici dei suoi abitanti, fanno di Roma una delle città meno “europee” dell’Unione. Per questo motivo, come associazione Radicali Roma e come romani, abbiamo deciso di mobilitarci attraverso gli strumenti che la Commissione europea e la Corte europea dei diritti dell’Uomo, spesso all’insaputa dei più, mettono a disposizione dei loro Paesi membri. Cominciamo subito con un convegno intitolato “Roma chiama Europa” (Sabato 22 marzo, ore 9-14.30 – Domus Talenti, via delle Quattro Fontane n. 113 – Roma) che ha lo scopo di analizzare – nonché mostrare a comitati, associazioni, attivisti, semplici cittadini – le modalità con cui davvero “chiunque” possa ricorrere direttamente all’Europa per far valere i propri diritti. Nel proprio Paese, nella propria città.

Paolo Izzo, Segretario Radicali Roma

Annunci

From → Il Secolo XIX

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: