Skip to content

Chi risarcirà le vittime della Legge 40?

21 maggio 2015

neonatoLa famigerata Legge 40 del 2004 sulla fecondazione assistita in undici anni è stata quasi completamente smantellata da sentenze di tribunali e pronunciamenti della Corte costituzionale. Quest’ultima ha da poco fatto decadere le crudeli limitazioni per quelle coppie fertili, ma portatrici di malattie genetiche, che non potevano effettuare una diagnosi preimpianto sui loro embrioni. Come testimoniato dall’enorme lavoro dell’associazione radicale “Luca Coscioni”, che è la principale artefice della caduta di quasi tutti i divieti della Legge 40, quelle coppie “provavano” disperatamente ad avere un figlio, si accorgevano solo in seguito che l’embrione era malato della stessa loro patologia e dovevano ricorrere all’aborto: questo per più e più volte, con risvolti a dir poco drammatici. Ciò di cui adesso ci si dovrà occupare è: chi e come indennizzerà le tante persone che hanno cercato di mettere al mondo un figlio sano, maltrattate da quegli stessi… pre-life che paradossalmente osteggiano l’interruzione di gravidanza? E soprattutto: le coppie che dopo undici anni di cattiva legge sono cresciute troppo di età per poter ancora avere quel sospirato figlio, potranno mai essere davvero risarcite, eticamente e umanamente?

© Paolo Izzo, Radicale – Roma

Annunci
One Comment
  1. 24.05.15 – Marco Cappato a Radio Radicale:

    [audio src="http://www.paoloizzo.net/radioradicale240515.m4a" /]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: