Skip to content

Luca Coscioni dieci anni fa

19 febbraio 2016

luca-coscioniForse c’è speranza che il 20 febbraio sia ricordato Luca Coscioni, visto che è scomparso esattamente 10 anni fa, dopo aver lottato a lungo, fisicamente e psichicamente, contro la sclerosi laterale amiotrofica e al contempo, con la stessa forza, a favore della libertà di ricerca scientifica. Proprio in nome della libertà, aveva rifiutato la tracheotomia, per non vivere il resto dei suoi giorni attaccato a una macchina. Nel decimo anniversario di questa grave perdita per i diritti civili e per la buona politica, risuonano le sue belle, importanti parole: «Le nostre esistenze hanno bisogno di libertà per la ricerca scientifica. Ma non possono aspettare. Non possono aspettare le scuse di uno dei prossimi papi»; ‎«Ogni limitazione della conoscenza, della ricerca scientifica, in nome di pregiudizi ideologici, è un contributo al perpetuarsi di dolore e sofferenze». Tuttavia, la ricerca continua ad aspettare, i papi continuano a non scusarsi, le sofferenze continuano a perpetuarsi, anche se a marzo in Parlamento è prevista finalmente la discussione di una proposta popolare radicale sul fine-vita, che lì giace da più di due anni. Intanto, il pensiero di Luca continua a “vivere”, attraverso il ricordo dei suoi compagni. Miei compagni.

Annunci

From → La Repubblica

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: