Skip to content

La sinistra surrogata

3 marzo 2016
image

(Roma, Marco Pannella a piazza Navona nel 1981 – foto L’Espresso)

Quando sarà calato il sipario del triste teatrino istituzionale sulla approvazione, dopo trent’anni di tentativi, di una legge sulle “unioni civili”, ma ipocritamente stralciata della adozione per coppie omosessuali, ancora una volta toccherà ai Radicali la “gestazione per altri” di una più profonda riforma del diritto di famiglia, a partire dalle norme sulle adozioni fino alla regolamentazione della maternità surrogata. Magari con la “fecondazione assistita” della iniziativa popolare, la famosa seconda scheda prevista dalla nostra Costituzione. Nel frattempo gli autoproclamati baluardi della sinistra fanno a gara con lo scontato becerume di destra nel prendersela proprio con il cosiddetto “utero in affitto”, invocando che venga dichiarato reato universale. Salvo poi ricorrere o far ricorrere al “si fa ma non si dice”, che ha feroci conseguenze sempre e soltanto sui più deboli. Invece sarebbe molto più onesto e sano e democratico legalizzare al posto di proibire. Nel Paese reale lo pensano in tanti, ma il lavoro sporco dovranno farlo – e già lo stanno facendo – i Radicali. Mettendo a disposizione il loro fecondo utero. Ovviamente gratis.

© Paolo Izzo, Radicale – Roma

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: