Skip to content

Giù le mani dalle donne

6 aprile 2017

IMG_3890La notizia sembra provenire da un altro mondo o da un altro Paese, per esempio la Francia, dove il farmaco è già disponibile da quasi trent’anni: la somministrazione della “pillola Ru486”, con cui è possibile interrompere una gravidanza senza ricorrere alla chirurgia, sarà consentita anche nei consultori e negli ambulatori di alcune regioni, come Lazio, Toscana ed Emilia Romagna. Ovviamente i nostrani “pre-life”, vicariato di Roma in testa, sono immediatamente scesi sul piede di guerra, con anatemi e ricorsi al Tar, perché non possono proprio tollerare che le donne esercitino la loro libertà di scelta senza soffrire almeno un po’ e senza subire il giudizio paternalistico di persone estranee alla loro vita. Già da quando è stata consentita una maggiore accessibilità alla contraccezione di emergenza, come le pillole del giorno dopo e dei cinque giorni dopo, gli aborti in Italia sono diminuiti sensibilmente. Tra poco tempo le donne che volessero o dovessero ricorrere a una interruzione della gravidanza, forse potranno farlo senza sorbirsi le violenze psicologiche di preti e obiettori ma, soprattutto, senza che nessuno le tocchi fisicamente. 

© Paolo Izzo, Radicale

Advertisements
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: