Vai al contenuto

Belli e bravi, con la pelle degli altri

21 ottobre 2017

tam3Apparentemente dalla legge di stabilità arriva una buona notizia per i giovani immigrati in Italia: basterà che abbiano fatto un anno di scuola nel Belpaese e potranno tesserarsi e giocare in tutte le federazioni sportive e in ogni categoria e disciplina. A un soddisfatto ministro per lo sport Luca Lotti, che ha voluto la norma dopo il recente caso della squadra “Tam Tam” di Castel Volturno, si potrebbe rispondere che gli piace vincere facile, visto che – come insegna il calcio – gli stranieri sembrano avere una marcia in più rispetto a buona parte dei nostri giocatori. Invece ne approfitterei per ricordare ai ministri e parlamentari che non riescono a varare uno straccio di legge sulla cittadinanza, che gli extracomunitari, oltre che nel dribbling, sono anche degli ottimi ballerini (“ce l’hanno nel sangue!”) e sanno raccogliere frutta e ortaggi olimpicamente; sono campioni nel rendere luccicanti auto e motorini, nonché i fondoschiena dei nostri sempre crescenti vecchietti da assistere; possono lavorare senza sosta in case, cucine, negozi di alimentari o distributori di benzina e battono ogni record a sgobbare nei cantieri edilizi. Ci vorrebbe un bello e bravo “ius culturae” a macchia di leopardo, soltanto in quei settori dove gli immigrati ci siano veramente utili per farci, appunto, belli e bravi. Sulla loro pelle.

© Paolo Izzo
(foto del “Tam tam Basketball” di Castel Volturno da Avvenire.it)

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: