Vai al contenuto

Paesi e conflitti “inesistenti”

29 dicembre 2017

PREMI: BAMBINI VITTIME GUERRA; ASSEGNATI I 'LUCHETTA 2011'Con poche rare eccezioni, le notizie riguardanti gli attentati in Paesi extraeuropei non hanno la dignità delle nostre prime o subito successive pagine, anche se per entità e vittime spesso superano di gran lunga i nostri drammatici guai con il terrorismo. Non c’è neanche più Marco Pannella che da Radio Radicale ci parlava dei conflitti dimenticati nel resto del mondo, delle minoranze perseguitate e di popoli oppressi il cui nome sovente era sconosciuto ai più. Ultimamente una nuova strage a Kabul ha elevato a 700 il numero di vittime di attentati in Afghanistan dall’inizio del 2017, mentre Unicef ci dice che un pari numero di bambini, in quel Paese martoriato, è morto ammazzato, nei soli primi nove mesi dell’anno. Si potrebbero fare analoghe accuse alla nostra scarsa attenzione, per i fatti che recentemente hanno riguardato la Somalia o lo Yemen, di cui magari ci si occuperebbe un po’ di più se il nostro Paese vi inviasse truppe di militari, come oggi avviene per il Niger. Possibile che non ci si renda proprio conto che seguire e approfondire la conoscenza di quelle realtà e di quegli esseri umani che ci sembrano così “lontani”, renderebbe tutti più consapevoli di cosa sta accadendo in Europa, proprio per effetto di conflitti che dimentichiamo o, anzi, che letteralmente “annulliamo”?

© Paolo Izzo
(la foto è tratta da L’Huffington Post)

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: