Vai al contenuto

Buon’Ama nuova!

15 gennaio 2018

IMG_5252Mentre Spelacchio stirava penosamente i suoi rami, già peraltro rinsecchiti e depressi, su un altro fronte della Amministrazione capitolina doveva probabilmente inaugurarsi una nuova visione della raccolta dei rifiuti a Roma. Almeno nel VII Municipio, ma confido che altri cittadini avranno notato un andazzo simile nei loro rispettivi quartieri, per tutte le feste natalizie – che già avevano creato la nuova “emergenza rifiuti”, con cassonetti stracolmi per giorni – e fino all’8 gennaio, i contenitori di plastica e metallo non sono stati proprio svuotati; poi, dal sospirato passaggio dell’apposito mezzo di raccolta sino a oggi (e chissà per quanto ancora) si è invece fermato il ritiro di carta e cartone, che magari puzza meno, ma invade marciapiedi e strade. E così, mentre eravamo tutti distratti dalla rivoluzione dei biosacchetti a pagamento, sforzandoci di trovarvi un aspetto positivo per la coscienza civica, il Comune di Roma, che già non ha mai brillato sul tema rifiuti, si lanciava in una nuova interpretazione della parola “differenziata”: «voi separate meticolosamente la vostra spazzatura, altrimenti vi sanzioniamo; semmai, però, ve la tenete in casa per settimane, perché “Ama Roma” la ritirerà differenziatamente, quando ci pare e senza avvertirvi, tanto la tassa sui rifiuti dovrete pagarcela lo stesso».

© Paolo Izzo

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. la Repubblica – Buon’Ama nuova! | Paolo Izzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: