Skip to content

Chi non salta, Berlusconi è!

2 marzo 2010

Concordo pienamente con Francesco Piccolo: non serve che una massa di persone vestite di viola salti come in uno stadio al grido “chi non salta, Berlusconi è”. Non saremo mai sfacciatamente ricchi, impunemente autoritari, corrotti e corruttori, misogini e viagristi come il presidente del “nostro” Consiglio. Nemmeno se non saltiamo. Ma Piccolo viene superato, noi tutti veniamo superati, dalle parole di Emma Bonino a piazza del Popolo: «L’indignazione è la base, ma si deve trasformare in impegno, in riscossa democratica per il paese… il cui stato sfracellato è sotto gli occhi di tutti». E’ da quella piccola grande Radicale, immagine e identità, politica e umanità, che arriva la speranza, il movimento, la trasformazione: i salti li fanno le rane, i Radicali saltano soltanto i pasti. Ma si nutrono di democrazia. Come noi. Che non saltiamo, ma non siamo Berlusconi.

Annunci

From → L'Unità

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: