Skip to content

Il clan dei Vaticanesi

14 gennaio 2012

E così, mentre i Radicali finiscono di nuovo al muro perché stanno sempre a difendere gli indifesi e gli indifendibili, tirandosi addosso l’ira funesta di chi legge i giornali e non le carte processuali, inducendo la povera “brava gente” agli insulti e alle diffamazioni più feroci, trasformandosi di volta in volta nei capri espiatori dell’antipolitica e del mugugno populista… E così, si diceva, il placido Mario Monti si reca di sabato in Vaticano per incontrare quell’uomo vestito di bianco, detto papa, che è il capo della Chiesa Romana: s’era già saputo che Monti andava a messa soltanto la domenica, quindi se ci va di sabato è per lavoro! Probabilmente sarà per concordare vivaddio un po’ di “solidarietà” reciproca: lo Stato italiano se ne sta buono sui diritti civili e lo Stato vaticano comincia a pagare le tasse. Con la testa di Marco Pannella nella valigetta e alcuni ministri oriundi di Todi nella rosa di Governo, il nostro Monti non dovrebbe faticare troppo a farci dare quel che ci è dovuto, per una buona volta. E trenta denari da Oltretevere valgono bene una messa in più: per tenere buono il famelico spread servono tanti ma tanti soldi. Dunque, per qualche tempo, dimentichiamoci testamento biologico, pillole femminili di tutti i tipi, fecondazione assistita, coppie di fatto, immigrati espulsi o rinchiusi, detenuti suicidi e matti detenuti; già che ci siamo offriamo pure una moratoria della legge 194, con sepoltura obbligatoria di embrioni e feti per aborti accidentali… Ma una domanda impudente sfrega sotto i baffi: per aderenze o connivenze con il clan dei Vaticanesi, non si potrebbe aprire almeno un piccolo fascicolo giudiziario?

Advertisements
11 commenti
  1. Caro Paolo, i radicali purtroppo sono incommentabili. Non si puo’ pretendere che le persone ti apprezzino e ti riconoscano una certa “Identità” quando questa è sempre costantemente “guastata” da scelte, non solo terribili e incoerenti, legate a interessi e promesse, che non importa affatto se siano di Berlusconi, Cosentino o altri! ma soprattutto legate, per molti, alla mancanza di una base teorica e di pensiero profonde e profondamente radicate, che sarebbero fonte di chiarezza anche nei movimenti, nelle scelte e nei comportamenti, e quindi, che farebbero in modo che i radicali, abbiano un identità ed un immagine pulita, coerente e solida.
    Alla manifestazione per i DICO che ci fu anni fa a piazza Navona, Emma Bonino ci disse che dovevamo essere tanti come eravamo li, anche al momento del voto elettorale.
    Bene, come si fa ad essere tanti, al momento del voto, quando si ha a che fare con persone che si occupano di immigrati, carceri, donna etc ma contemporaneamente non riescono a separarsi da proposte in denaro,compromessi e non solo, di certa gentaglia, in particolare di destra?tutto in cambio di denaro!!! Come si fa a parlare di immigrati al pubblico e poi fare alleanze e compromessi con la destra? fascista, omosessuale ed omofobica? dimmi come si può chiedere un riconoscimento a certa prassi di una vita, quando da una vita però questa prassi viene costantemente sporcata e resa aria fritta, perchè non supportata da una vita, da un pensiero ed un agire sempre costantemente coerenti e lungi dalla possibilità anche solo di parlare, con la destra e con le frange cattoliche nonchè mafiose direi.
    non commento ancora, ma se io parlo di “no alla violenza” da una vita, poi ogni giorno all’improvviso schiaffeggio mio figlio o mi sento al telefono con Maroni, poi torno a lottare in piazza contro la violenza, non posso chiedere di essere riconosciuta per un identità di prassi e pensiero non violento cazzo! ..non se pò!

  2. p.s. Ciò che ho scritto non significa non riconoscere poi ciò che di buono e fondamentale hanno0 fatto i radicali, ma significa, che non per questo poi, ci si debba prendere di TUTTO in virtù delle cose valide fatte

  3. Cara Francesca, ma quale denaro?! Se c’è qualcuno che non si vende per denaro, quelli sono i radicali! Possono “puttaneggiare” per far circolare le loro idee, ma mai per soldi: hai presente “Bocca di Rosa”? 🙂
    Dai, non ti fare invadere la mente e la penna dalle “notizie” e dalle calunnie di giornali e di… blog. Cerca, chiedi, pretendi anche la loro versione di ogni scelta, giusta o sbagliata che sia: se scrivi a un radicale, anche se è un deputato, ti risponderà! Chi altro lo farebbe?

    Qui sotto metto il link a un’intervista che mi hanno fatto mercoledì, sulla giustizia. Per te e per chi vorrà ascoltare quello che anche io ho da dire:

    Ciao,
    Paolo

    • Paolo ho ascoltato le parole di Emma, ho ascoltato le parole di Pannella, sono addirittura stata all’incontro voluto dai Radicali, in cui era anche Tulli, contro la Pedofilia…non sono contro i radicali,
      ma non mi puoi dire che tutto quello che fanno è solo per puttaneggiare…con certi soggetti non ce se puttaneggia! Io adoro Emma ad esempio, ma non mi è piaciuta la risposta alla Littizzetto, ma non amo i compromessi che alle volte hanno fatto!
      Ma ti devo ricordare quando stettero dalla parte della destra e di Berlusconi? non si possono dimenticare certe mossette, che non sono un sano puttaneggiare per…
      sono un puttaneggiare che è indice di …”Se ce danno quello che vogliamo noi annamo pure co Bossi!”
      No Paolo, non si può parlare e cercare di ottenere, da tutti…con certe persone ci deve stare il NO!
      NO CATEGORICO..IL RIFIUTO TOTALE E RADICALE APPUNTO…e tu dovresti averlo chiaro, o sbaglio? Io ti stimo tantissimo, ma non mi piace, se posso dirlo, questo volerli sempre difendere su tutto…no, è inaccettabile Paolo… L’UNICA COSA accettabile è vedere chiaro cosa è valido e cosa non lo è e prenderne atto…perchè questa è la verità della realtà.
      Vado a vedere il link che mi hai mandato

  4. “questo volerli difendere su tutto”, scrivi.
    A volte sono invece critico anche io con i Radicali ed esprimo pubblicamente le mie critiche, come sempre.
    Ti ricordo, per esempio, la lettera che fu pubblicata da Unità e Stampa e che puoi rileggere al link seguente:

    https://letteretiche.wordpress.com/2011/02/08/un-rifiuto-radicale/

    Se ci fai caso, inoltre, non sempre i miei – sempre pubblici – commenti sono veramente “in difesa” dei Radicali, ma “in attacco” dell’ipocrisia che li circonda…
    L’ipocrisia è il vero mercimonio, in vigore a tutti i livelli. Pensa, soltanto per fare un esempio, a quante possibilità la sinistra ha avuto per fermare la corsa di Berlusconi (conflitto di interessi, denunce, etc.) che invece ha governato per diciassette anni… Colpa dei Radicali? Dai…

  5. Ma assolutamente No! ma quest’idea per cui sarebbe colpa dei Radicali non è mia! la responsabilità di quello che la cosidetta sinistra non ha fatto e non fa è della sinistra e basta, non dei Radicali.
    Però, questo non centra nulla con il fatto che i Radicali, mi fanno incazzare, perché dovrebbero avere una linea teorica e di prassi coerente cazzooo! non se pò lottà contro la carcerazione preventiva e poi fa l’incontro coi terroristi! che hanno ammazzato gente, e parlare, dibattere con loro…ma dove siamo? cos’e’ un comportamento derivante dal concetto di espiazione avvenuta? peccato perdonato?…Dove sta la pulizia e la coerenza con certe idee? Io mi incazzo proprio perche’ sono enormi le cose che i radicali fanno, hanno fatto e potrebbero fare in futuro, ma se continua ad esserci questa modalità di agire o come dici tu, di puttaneggiare…e’ be’…è dura! …Non ci si incazza con gli impotenti ci si incazza con chi, pur potendo ed avendo a disposizione qualcosa di prezioso per se e per tutti …continua imperterrito ad agire in modi e con azioni, incoerenti e che sporcano un immagine che si vanta di proporre da anni.
    Paolo, non è un credere ai giornali o alle cazzate, è un vedere la realtà di fatti che vanno per forza di cose visti, perchè io non accetto che tu per anni, lotti contro leggi svuota carceri, per gli immigrati e altro, e poi vai a fare alleanze (in passato pure politiche) con la destra!!! violentissima contro gli immigrati, che riempe le carceri e che oggi, salva un Cosentino..
    Cosa mi fa incazzare? vuoi impedire l’arresto preventivo senza fondamenti ? bene! pretendi però che Cosentino esca fuori dal parlamento finchè non sia chiara la sua posizione.
    Schettino, è un povero schizofrenico che lucidamente ha portato ad una strage. Arresti domiciliari si, ma sospeso dalla Costa. Non può esercitare più quel lavoro.
    Cosa c’ è di grave nel pretendere coerenza e pulizia??
    mi interessa saperlo, perchè ti ripeto, io ti stimo moltissimo, ma non capisco perchè, una critica forte ai radicali, debba significare essere un povero cretino che segue solo i giornali e certa stampa o viceversa uno che pensa che il comportamento della sinistra debba essere attribuito ai radicali.

  6. Scherzavo, Francesca: non ti ho chiesto se è colpa dei Radicali di come va il Pd…
    Sull’ultima questione, insisto: la coerenza può portare un garantista a difendere la persona sbagliata e proprio la pulizia può far rischiare a una persona di tirarsi addosso le critiche della “banda degli onesti”… dai, abbiamo esempi di questa cosa che vanno ben al di là dei Radicali, no?

    Quindi non la metterei su questo piano: per me è coerente che se uno è sempre presente alle votazioni nelle aule parlamentari, vi rimanga anche quando gli altri gli comandano di andarsene, è coerente che se uno è contrario alla pena di morte, invochi la vita anche del peggiore dittatore; che se uno è contrario alla carcerazione preventiva, voglia difendere “chiunque” dalla stessa. Non vedo dove sarebbe la mancanza di pulizia. Né nel rendere noto “tutto” quello che si fa, cene con Berlusconi comprese; piuttosto che fare mille e mille accordi sottobanco con lui, senza mangiarci mai insieme…
    Si può essere d’accordo con questa visione oppure no. Su Cosentino, io stesso mi auguro che venga presto arrestato, nel caso fosse giudicato (presto) colpevole… E se doveva essere carcerato preventivamente, sarebbe bastato che il Pd votasse quando è stata fatta la prima richiesta al Parlamento… Ma si vede che non conveniva. E adesso tutti puliti, tanto ci sono i Radicali…

    Vabbé, perdiamo un sacco di tempo, così…
    Ciao,
    P.

    • NON SONO TUTTI PULITI, E FRANCAMENTE E’ ORA ANCHE DI SMETTERLA CON QUESTA STORIA CHE SICCOME GLI ALTRI FANNO COSE SPORCHE SOTTOBANCO ALLORA MEGLIO CHI LE FA ALLA LUCE DEL SOLE. PER FAVORE!! HAI UNA CERTA COERENZA? HAI UNA CERTA IDENTITA’ ? NON FAI LE PUTTANATE!
      POI STA STORIA CHE I RADICALI SAREBBERO SEMPRE IL CAPRO ESPIATORIO DI TUTTO E TUTTI COMINCIA A DARE UN SENSO DI STANCHEZZA E DI IPOCRISIA. I RADICALI RISPONDONO PER QUELLO CHE FANNO INDIPENDENTEMENTE DALLE AZIONI SCIAGURATE DEGLI ALTRI, COME IL PD E COMPANY DEVE RISPONDERE DI QUEL CHE FA E NON FA, SENZA ALCUN PARAGONE O CONFRONTO CON I RADICALI.
      RESTA LA CERTEZZA CHE DA CHI VANTA UNA CERTA IDENTITA’ LEGATA AD UNA PRASSI BEN PRECISA, COME I RADICALI, HA LA RESPONSABILITA’ DI NON FARE COMPROMESSI DI ALCUN TIPO, RIPETO, DI ALCUN TIPO. E INVECE SI VA AVANTI A …” POVERI RADICALI” “LE VITTIME RADICALI” …INSOMMA QUESTI POSSONO FARE QUELLO CHE VOGLIONO PERCHE’ CI SONO SEMPRE ALTRI CHE FANNO PEGGIO?
      (Mi pare sia chiaro che i radicali non hanno una realtà per cui il puttaneggiare è legato ad una precisa identità, per cui ci si infetta senza ammalarsi…i radicali non hanno questa chiarezza e si vede chiaramente da certi movimenti per cui si può fare un dibattito con una certa realtà umana e farlo con i cattolici e poi anche con i terroristi assassini va bene lo stesso.)
      IO HO LA CERTEZZA ASSOLUTA, CHE SE I RADICALI INIZIASSERO A MUOVERSI SECONDO UNA BASE TEORICA E UNA PRASSI COERENTE, SENZA SPORCATURE, SENZA COMPROMESSI, SENZA STRANE “PUTTANATE” ALLA BOCCA DI ROSA….:-).
      LA RISPOSTA PUBBLICA SAREBBE DIVERSA, PERCHE’ VERREBBE FUORI UN IDENTITA’ ORIGINALE E PREPOTENTE…INNEGABILE…CIOE’ IMPOSSIBILE DA NEGARE E DA ANNULLARE DA CHIUNQUE, STAMPA, cultura e gente comune.
      MOLTE PERSONE, (E MI SEMBRA PROPRIO CHE UNA CERTA STORIA E LA RISPOSTA PUBBLICA RICEVUTA CE LO INSEGNINO), hanno esigenza di trovare una risposta coerente e pulita, di ricevere come proposizione.alle loro esigenze…una risposta che non abbia nei, non abbia alcuna incongruenza o compromesso..allora li, c’e’ la risposta, c’e’ il riconoscimento di una realtà e prassi innegabile ed ineccepibile..con tutte le difficoltà o meno, ma il rosso è rosso, la luce del sole e’ luce del sole e prima o poi se sono sempre quelli ….senza ombre strane, tutti li hanno da vede’!
      Ciao Paolo

      • Queste maiuscole… Come andare a casa di qualcuno e mettersi a gridare… Ammutolisco

  7. p.s. dimenticavo: La chiarezza e la coerenza teorica e della prassi sono altresi’ necessarie a far sparire a rifiutare categoricamente anche il fatto che gentaglia come Capezzone, Roccella…..oggi militanti di destra e della peggior destra cattolica-clericale….
    non erano Radicali di mente e di fatto?…NO! … MA hanno militato anche loro tra i Radicali, hanno fatto cose che sembravano avere sapore di laicità e di difesa degli ultimi, dei più indifesi…
    per uno strano …insospettabile?…gioco del destino oggi sono tra i peggiori (Roccella) violentatori di donne mai visti nella storia.
    Non dico altro, è un discorso talmente profondo e legato al pensiero umano non cosciente di ognuno, che lascio parlare i fatti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: